WebMail

19 Ottobre 2018 - 05:34

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
23/01/2010 homepage  
riceviamo e pubblichiamo da Liberi per Colbordolo
La memoria (molto corta) di Pensalfini (e del centrosinistra di Colbordolo)

Era il 10 marzo 2009, uno degli ultimi Consigli comunali del mandato 2004-2009. La campagna elettorale per le elezioni comunali che si sarebbero svolte a giugno, era già entrata nel vivo.
Il centrosinistra per Colbordolo, guidato dal capogruppo Pensalfini, presentava un ordine del giorno sul potenziamento della raccolta differenziata, fino ad allora, molto deficitaria nel territorio comunale e più in generale nei 5 Comuni del Pian del Bruscolo.
Il testo della delibera recitava così: “si chiede alla Sindaco e alla Giunta Comunale di attivarsi per chiedere all'azienda Marche Multiservizi: di studiare un piano di raccolta differenziata più capillare ed efficiente adeguato alle esigenze dei cittadini e del territorio di Colbordolo che possa prevedere un graduale abbattimento dei costi delle tariffe o per lo meno, il non aumento delle stesse e un incremento della percentuale di raccolta differenziata, presentandolo in Consiglio Comunale.”

Incremento della differenziata e abbattimento delle tariffe.
Il voto favorevole del Consiglio fu unanime, ma come si è detto, la campagna elettorale era già a pieno regime e quindi Pensalfini utilizzò l’argomento come un vero e proprio impegno con gli elettori.
Lo testimonia il suo programma elettorale e i vari comunicati stampa che, lo staff del partito, si occupò di diramare.
Alcuni siti internet (compreso quello di Pensalfini) testimoniano ancora quell’impegno (cliccare per credere):
1. http://www.massimopensalfini.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18:raccolta-differenziata-da-potenziare&catid=4:comunicati-stampa&Itemid=12
2. http://rassegna.regione.marche.it/pdf/273486.1.pdf
3. http://www.camik.com/angiuli//modules.php?name=News&file=article&sid=4912

Durante il Consiglio comunale del 22 dicembre 2009 (appena 9 mesi più tardi), l’assemblea è chiamata a votare il piano di potenziamento della raccolta differenziata presentato da Marche Multiservizi:
Si prevede un forte incremento della raccolta di prossimità, un cospicuo investimento di contenitori e attrezzature e……… l’aumento del 17% in tre anni della tariffa in bolletta !!!

Pensalfini (questa volta nelle vesti di Sindaco) insieme a tutta la sua maggioranza di centrosinistra vota con convinzione e senza batter ciglio per il SI.
E gli impegni per l’abbattimento delle tariffe (o per lo meno il non aumento)???
E le promesse della campagna elettorale??
E tutti i buoni propositi enunciati appena 9 mesi orsono??

Non contano. E’ risaputo che a Colbordolo le parole non valgono nulla.



Colbordolo lì 16 gennaio 2010

Gruppo consiliare
Liberi per Colbordolo


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it