WebMail

17 Agosto 2018 - 16:40

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
07/07/2010 homepage  
Sant’Angelo in Lizzola
Consiglio Comunale del 24 giugno

Eccoci di nuovo a riferire quanto accaduto nella seduta del Consiglio Comunale di Sant’Angelo in Lizzola del 24 giugno scorso.
L’Assessore Urbinati Urbano, mantenendo fede alla sua parola data ai nostri lettori fin dal suo iniziale insediamento, ci ha inviato il seguente pezzo che pubblichiamo per intero.

“Anche se in ritardo, sono a fare il resoconto del consiglio comunale svoltosi a Sant’Angelo in Lizzola il 24 scorso.
Il punto saliente è stato quello riguardante la discussione che si è accesa dopo la lettura della mozione della maggioranza, riguardante la manovra correttiva del governo centrale. Si è detto, non poteva essere diversamente, che i tagli sono indiscriminati e colpiscono allo stesso modo enti virtuosi e non. Gli effetti saranno pesanti per i cittadini e verranno colpiti sopratutto i servizi , ad esempio le assistenze domiciliari, con grave ricaduta anche sull’economia . Per il nostro comune i tagli sono quantificabili in 125.000€ circa per il 2011 e 200.000 circa per il 2012, a cui vanno aggiunti i tagli indiretti, cioè i soldi che non verranno trasferiti dalla regione Marche(80.000 circa annui). Se aggiungiamo anche i fondi non più stanziati dalla provincia in opere e manutenzioni ed il basso introito di entrate ed oneri di urbanizzazione, il quadro è veramente allarmante.
Nel suo intervento il cons. Pedini ha esternato sì la sua contrarietà sul modo di operare i tagli, ma ha rimarcato come questi siano ineludibili e comunque possibili data la mole di sprechi che,specie in alcune regioni come la Puglia, la Campania e l’Emilia Romagna , hanno raggiunto e sorpassato il livello di guardia.
Il consigliere Tiboni ha invece sollevato la questione Unione, dicendo come, con una gestione associata delle risorse, si possa fare di più in tema di risparmio.
Per la maggioranza si è espresso il consigliere Rossini che ha rimarcato come alcuni provvedimenti del governo siano in palese contrasto con il buonsenso, parlando del ripristino della rintracciabilità dei pagamenti dopo avere cancellato tale norma nel primo CDM utile (persi 2 anni), dell’avere usato l’accetta e non il bisturi nell’effettuare i tagli previsti, nell’aver dato un cattivo esempio di meritocrazia con lo spianare la strada al figlio del ministro Bossi , noto, fino ad ora, per non essere stato capace di ottenere la maturità liceale per ben tre volte, compreso il tentativo fatto con una scuola privata. L’ ordine del giorno è stato approvato con l’astensione della minoranza.
La seduta si è aperta con il resoconto della visita effettuata in Sicilia, esattamente a Sant’Angelo in Brolo,
di una nostra delegazione comprendente il cons. Rossini, il Presidente del Consiglio Trapanese e l’assessore Gambini .L’invito era finalizzato alla realizzazione di un gemellaggio tra tutti i comuni italiani che contengono nella denominazione “Sant’Angelo”.I comuni partecipanti sono stati 13 e, occorre dirlo, tutte le spese sono state affrontate dal comune siciliano.
All’ordine del giorno c’era poi la richiesta di una permuta di alcuni mq di terreno(220/170) con il comune per poter meglio usufruire del passaggio di una strada con il suo spostamento. La permuta è stata concessa con l’astensione della minoranza .
C’è stata invece l’unanimità sul punto che riguardava l’individuazione degli organi collegiali (commissioni) ritenuti indispensabili per lo svolgimento della democrazia.
In realtà le nostre commissioni sono per la quasi totalità a costo zero, quindi di nessun peso per i bilanci. E’ previsto un gettone di presenza solo per alcune commissioni importanti e sono tre.
Era poi prevista l’ approvazione del regolamento sui procedimenti amministrativi (multe sanzione reclami ecc.), punto passato con l’astensione della minoranza.
Al punto sei si è invece discusso di alcune variazioni di bilancio, nel totale 4000€ di spostamento di alcuni capitoli. La voce più consistente è stato il risparmio ottenuto con la gara del verde (poco meno di 7000€)spostato alla voce manutenzione. La minoranza si è astenuta. E’ tutto anche per questa volta, a risentirci per il consiglio di fine luglio.”


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it