WebMail

18 Agosto 2018 - 10:49

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
02/10/2010 homepage  
Sant'Angelo in Lizzola
Consiglio Comunale del 27 settembre 2010
Eccoci di nuovo all’appuntamento consueto sui lavori del Consiglio Comunale di Sant’Angelo in Lizzola. Con le note che il consigliere ed assessore Urbinati Urbano ci invia regolarmente, pensiamo di offrire ai cittadini un servizio importante in quanto dà la possibilità di conoscere, seduta dopo seduta, le scelte politico- strategiche dell’amministrazione.
Qui di seguito, pertanto, riportiamo integralmente quanto l’assessore Urbinati ci ha inviato:


“Con la seduta del 27.09.2010 sono ripresi i lavori, dopo la pausa estiva,del Consiglio Comunale del Comune di Sant’Angelo in Lizzola.
Pochi i punti all’ordine del giorno, il più importante era la verifica del programma e relativo equilibrio di bilancio nell’esercizio in corso. Tale verifica deve essere presentata entro il 30 settembre di ogni anno. Il sindaco Guido Formica ha espresso la sua soddisfazione per gli obiettivi raggiunti, dal momento che il patto di stabilità è ancora rispettato, l’indebitamento è sotto controllo e a bilancio ci sono circa 600.000 € di investimenti fatti con risorse proprie,derivanti dall’avanzo del passato esercizio. Il punto è stato approvato con l’astensione dei quattro consiglieri presenti del gruppo di minoranza .
Collegato alla verifica vi era il punto 3 dell’ordine del giorno, dal momento che in tale punto erano presentate le ultime variazioni di bilancio . La relazione è stata presentata dall’assessore Giombini. Il consigliere Tiboni ha annunciato l’astensione del suo gruppo, ma, nello stesso tempo, ha posto in evidenza come alcune voci erano palesemente sottostimate in partenza.
Si è poi passati all’approvazione (unanime) della convenzione con il Comune di Pesaro per il servizio di trasporto scolastico degli alunni di Ginestreto che frequentano le nostre scuole. Il Comune di Pesaro ci conferisce per tale servizio una somma di 10.000 € .
I punti in cui si è discusso di più sono stati il 7 e l’8.
Il sette era relativo alla gara di esternalizzazione di alcuni servizi affidati oggi alla Futura servizi e non più affidabili per effetto dell’articolo 23 bis dell’ultima finanziaria. Si è deciso di procrastinare il tutto di tre mesi (astensione della minoranza) allo scopo di esplorare la possibilità di una gara a livello di Unione dei Comuni .
L’ottavo punto prevedeva invece la modifica dello statuto di Futura servizi per permettere la cessione del ramo di azienda riguardante il verde pubblico a Marchemultiservizi. Il voto ha visto l’astensione della minoranza, ma bisogna registrare il lungo intervento del consigliere Tiboni, che ha ripreso, in pratica, tutta la storia e le vicende, recenti e remote dell’Unione e di Futura servizi.
Non ci sono state ulteriori interpellanze o mozioni, per cui la seduta è stata sciolta. Non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento alla prossima occasione.”


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it