WebMail

17 Dicembre 2018 - 21:27

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
07/03/2011 homepage  
Pensionati, smarriti e insicuri
In questi ultimi mesi si è parlato molto della crisi economica che l’Italia deve fronteggiare come del resto tutti gli altri Paesi europei. Si evidenzia il fatto che le attività industriali, artigianali e commerciali si trovano in gravi difficoltà; si evidenzia, giustamente, il fatto che i giovani non hanno futuro, non riescono a trovare un lavoro e molti, presi dallo scoramento, non lo cercano più; si getta l’allarme sul’aumentato numero degli espulsi dal mondo del lavoro che non riescono più a rientrarvi, ecc.
E i pensionati? Come vivono questa situazione di sfascio non solo economico, ma anche sociale e morale?

Riportiamo quanto Claudio D’Antonangelo, Segretario Nazionale CNA Pensionati, ha scritto sulla Rivista Verdetà n. 27 del 21 gennaio 2011, dopo la conclusione del Convegno, tenutosi a Roma Lido, cogliendo a pieno la situazione del nostro Paese.

Con il Convegno che abbiamo svolto a Roma Lido alla fine del 2010 - di cui riportiamo ampi servizi all'interno - abbiamo voluto porre all'attenzione dell'opinione pubblica il degrado che ha subito il nostro Paese negli ultimi dieci anni, dal punto di vista economico, sociale, etico e morale. L'indagine che la società SWG ha svolto per conto di CNA Pensionati ha messo in rilievo come i pensionati abbiano scontato sui loro redditi e sulla qualità della vita le conseguenze di governi e governanti disastrosi, troppo impegnati a curare i propri interessi, i propri privilegi, ed anche i propri piaceri, per potersi occupare dei problemi reali della gente.
Di fronte all'aumento delle difficoltà e ai problemi di tutti i giorni, di fronte al quadro sconfortante che emerge nella politica nazionale e in talune istituzioni, tra i pensionati si è diffuso un senso di smarrimento e di insicurezza che appanna la loro visione del futuro, tanto per sé stessi, quanto, e a maggior ragione, per le nuove generazioni.Tuttavia l'indagine SWG mostra anche che i pensionati rappresentano un baluardo nella difesa di alcuni valori che sono il fondamento del sistema civile e democratico. Il rispetto delle regole che ci siamo dati, innanzitutto, e tra queste il rispetto della Costituzione, e poi la legalità, la solidarietà, la famiglia, l'integrità morale, gli insegnamenti della Storia, questi sono i valori in cui loro credono ancora e che dovrebbero levarsi alti nelle coscienze della gente, specie in un momento come quello attuale in cui l'etica pubblica è calpestata da comportamenti che violano palesemente l'articolo 54 della Costituzione, laddove si
fa obbligo a coloro che svolgono funzioni pubbli¬che di adempierle con disciplina ed onore.
Il 2011 non ha ancora segnato il rintocco del primo mese, ma già gli avvenimenti che lo stanno caratterizzando sarebbero sufficienti a riempire le cronache di un decennio in un paese "normale'.' Al di là dei giudizi di carattere morale - da cui, a maggior ragione, non si può prescindere quando i fatti riguardano i comportamenti del Primo Ministro della Repubblica Italiana -, a noi preme sottolineare che, il Paese di fatto non ha più un Governo capace di operare nell'interesse collettivo, si è creato un sistema bloccato che provoca danni gravissimi all'economia dell'Italia e alla sua credibilità a livello internazionale.
E' ora di dire basta senza tentennamenti! Non ne possiamo più, deve chiudersi un ciclo che ha portato all'arretramento del nostro Paese ed ha massacrato le speranze dei pensionati e delle famiglie. Il migliore augurio che possiamo fare a tutti voi, a tutti noi, è che si apra presto un nuovo capitolo nella nostra storia.


Dati dell’Indagine SWG


Il Disagio economico

Quali delle seguenti espressioni descrive meglio il modo in cui il reddito suo o della sua famiglia complessivamente le consente di vivere:

Pensionati
Vivo agiatamente 1
Vivo con tranquillità 46
Avverto difficoltà 29
Arrivo a fine mese con molte difficoltà 14
Devo utilizzare i risparmi di una vita 8
Mi sento povero 2
Area di precarietà economica 53

Iscritti CNA
Vivo agiatamente 0
Vivo con tranquillità 30
Avverto difficoltà 40
Arrivo a fine mese con molte difficoltà 22
Devo utilizzare i risparmi di una vita 7
Mi sento povero 1
Area di precarietà economica 70

L’Italia ha smarrito il futuro

L’Idea generale che il paese è fermo e non sa dove andare

Grado complessivo di accordo
Popolazione 74
Pensionati 77
Iscritti CNA 89

Il valore della responsabilità

Quali sono – tra i seguenti – i TRE valori per lei più importanti e che guidano la sua vita? (Campione pensionati – possibilità di più risposte)

Senso della famiglia 53
Onestà e rispetto delle regole 43
Rispetto degli altri e tolleranza 23
Giustizia 22
Senso del dovere 21

I servizi peggiorano

Secondo lei, negli ultimi 10 anni in Italia i servizi sono….

Servizi Sanitari:
Molto migliorati 7
Un po’ migliorati 30
Rimasti pressoché uguali 32
Un po’ peggiorati 18
Molto peggiorati 13
Non sa 2

Servizi assistenza agli anziani:
Molto migliorati 4
Un po’ migliorati 30
Rimasti pressoché uguali 33
Un po’ peggiorati 19
Molto peggiorati 14
Non sa 11

Servizi di trasporto pubblico:
Molto migliorati 2
Un po’ migliorati 29
Rimasti pressoché uguali 33
Un po’ peggiorati 22
Molto peggiorati 14
Non sa 8

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it