WebMail

22 Maggio 2018 - 08:21

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
09/03/2011 homepage  
150 anni, la scuola italiana
In occasione dei festeggiamenti per i 150 anni decorsi dall’Unità d’Italia, l’Istituto Comprensivo Statale Pian del Bruscolo organizza 150 anni: la scuola italiana, momento musicale d’incontro tra alunni, cittadinanza e istituzioni del nostro territorio che si svolgerà il giorno 24 marzo 2011, alle ore 18,00 presso l’Aula Magna.
Interverrà il dott. De Biagi, Vice Prefetto Vicario della Provincia di Pesaro e Urbino, i rappresentanti dell’ente provinciale e locale.
In tale contesto sarà messa in evidenza la funzione unificatrice che la scuola ha saputo organizzare e garantire nel percorso che ci ha condotti all’appartenenza ad un’unica nazione.
Aderendo all’iniziativa per la “Promozione della musica Amatoriale e Popolare, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia”, Decreto Ministro Beni Attività Culturali del 04-03-2010, si esibirà il coro Jubilate di San Lorenzo in Campo, riconosciuto quale “Gruppo Musicale d’Interesse Comunale”.
Eseguiranno alcuni brani l’orchestra degli allievi del corso musicale della scuola secondaria di primo grado e del coro; partecipa una rappresentanza di alunni dei vari ordini di scuola del nostro istituto.

Coro Jubilate di San Lorenzo in Campo ha iniziato la sua attività polifonica da alcuni anni e basa l'intenso impegno e la qualità artistica sulla condivisione della gioia del fare musica insieme. Un coro amatoriale, nel senso di adempiere con passione, tenacia e convinzione al compito di essere portatore di un messaggio musicale rivolto a suscitare un sempre maggiore interesse per la musica e per il canto corale in particolare. Il suo repertorio comprende musica polifonica sacra e profana, canti popolari e folcloristici. Il Coro Jubilate ha partecipato a rassegne corali (Provinciali, Regio¬nali e Nazionali,) si è esibito nella Basilica di San Paterniano a Fano in occasione della XIIa edizione della "Messa degli Artisti" 2010. Nell'autunno del 2009 ha partecipato alla realizzazione del "Requiem" di W.A. Mozart. Nel mese di Luglio del 2010 ha tenuto concerti in Lussemburgo e in Francia. La Rassegna Corale "Laurentina", organizzata nel mese di Maggio, rappresenta per il Coro Jubilate una importante occasione di arricchimento artistico-culturale e una interessante opportunità di scambio di esperienze con le corali invitate a prendervi parte. Il coro è diretto dalla sua fondazione da Olinto Petrucci e si avvale della collaborazione dei soprani Gerlinde Lorenz e Giovanna Donini e di strumentisti quali: Daniele Rossi (pianoforte e fisarmonica), Paolo Petrucci (pianoforte), Claudio Sanchioni (clarinetto e flauto dolce), Paolo Zingaretti (oboe e sax soprano).Fisarmonica:Daniele Rossi Direttore: Olinto Petrucci.

Orchestra Incontro. L' Orchestra "Incontro" della Scuola Media Statale di Pian del Bruscolo è nata nel 1995 nell'ambito delle attività musicali che nel corso dell'anno si svolgono a scuola e prevedono esecuzioni in pubblico. Il repertorio comprende generi molto eterogenei, dalle musiche rinascimentali agli standard jazz. Ogni anno si esibisce per manifestazioni locali e regionali; ha messo in scena riduzioni di Musical, Opere di teatro musicale e brani per grande orchestra, arrivando a un organico di 50 elementi. Ha preso parte a diversi concorsi conseguendo il secondo premio "Città di San Severino" secondo premio al concorso "V. Mennella" di Ischia, secondo premio Concorso dell' Adriatico e in organico ridotto il primo premio ad Ischia, San Severino Marche, Ancona Senigallia etc. Ha partecipato a rassegne provinciali, interregionali e nazionali delle scuole medie ad indirizzo musicale. Nel 2008, insieme alla Scuola Media "Pascoli" di Riccione ha messo in scena lo spettacolo teatrale "Zona Cesarini" e nel 2010 La Cenerentola di Rossini formando così un'ensemble di 90 strumentisti e 70 coristi. L' orchestra è diretta da Claudio Sanchioni.

Coro PdB. II coro della scuola partecipa da vari anni alle manifestazioni del corso musicale ed ha preso parte alla realizzazione degli spettacoli: Zona Cesarini, La Cenerentola oltre ad un suo repertorio polifonico.

Programma

G. Mameli -N. Novaro:Inno Nazionale Italiano (cori e orchestra)
M. Mangani:Gagliarda (orchestra)
P. Cerri:II professore che venne a dorso di un mulo (lettura)
Autori vari: Filastrocca: Italiani è bello (scuola primaria Bottega)
L. Pantaleoni, R. Traversa:Camicia rossa 1860 (coro PdB)
Barbiana: Lettera ad una professoressa (lettura)
Anonimo XIX secolo: L ' Addio del volontario (coro PdB)
F. De Gregori: Viva I ' Italia (scuola primaria Padiglione)
A. Pierucci: Salterello Marchigiano (coro Jubilate)
Silone: Un pezzo di pane (lettura)
P. Mascagni: Cavalleria Rusticana Intermezzo sinfonico (orchestra)
Autori vari: Pot-pourri melodie popolari (coro Jubilate)
L. van Beethoven: Inno alla gioia dalla IX sinfonia (cori e orchestra)

ORCHESTRA "INCONTRO"

Silvia Galli, Agnese Uguccioni, flauto,
Alessandro Tornati, oboe,
Sofia Vitali, clarinetto piccolo,
Veronica Morganti, Gianmarco Mulazzani, Rachele Spadoni, Victoria Ceni, Denise Infante, Anna Amati,Francesco Gorini, Mina Bavosi, Marco Filippini, Thomas Tulipani, Lisa Vagnini, clarinetto soprano,
Vincenzo Piscopo, clarinetto basso,
Enrico Uguccioni, fagotto,
Jacopo Piermaria, sassofono contralto,
Enrico Borra, tromba,
Michael Vitali, trombone,
violino,
Luca Pierantoni, Maria Mezzolani, Ivan Matteo Gizzi, Giulia Cardinali, Estrher Giordano, Lucia Termopoli, Federico Vena, Giada Palazzi, Edoardo Cerri, Sara Lo Bianco, Federico Bertuccioli, Beatrice Ilie, Thomas Saltarelli, Federico Giangolini,
pianoforte,
Giona Calcinari, Marianna Ciuffreda, Silvia Damiani, Silvia Galli, Luciana Ciuffreda, Annalisa Felici, Sabrina Galeandro,Alice Ioni, Giulia Pastori,
chitarra,
Lorenzo Rizzuto, Luca Rossi, Chiara Sensoli, Laura Terenzi, Daniele Arduini, Mattia Savio, Giuseppe Sicigniano, Thomas Raul Lucena,
basso elettrico,
Daniele Arduini, Mattia Savio, Giuseppe Sicigniano,
percussioni,
Gianluca Di Gregorio, Gianluigi Gnucci,
coro PdB,
Mattina Biagini, Sabrina De Marco, Marika Marani, Giulia Meloni, Gabriele Palma, Alessio Passucci, Giulia Piergiovanni, Rachele Remino, Francesco Saporita, Martina Samella, Mattina Savoia, Fabiana Spinelli, Maria Tagliartela, Samantha Ugolini,
direttore coro, Maria Cristina Ottavi,
concertatore, Claudio Sanchioni,
presenta, Giorgio Santi.

Partecipano
:
Vice Prefetto di Pesaro e Urbino Paolo De Biagi,
Assessori provinciali: Daniela Claroni - patrimonio, Alessia Morani - istruzione,
sindaci e rappresentanti Unione dei Comuni Pian del Bruscolo:
Bruno del Moro Tavullia,
Claudio Formica /Montelabbate,
Guido Formica Sant' Angelo in Lizzala,
Federico Goffi Monteciccardo,
Massimo Pensalfini Colbordolo,
Giuseppe Mazzetti maresciallo Tavullia,
presidente e rappresentanti Consiglio d'Istituto,
interverranno
:
Coro "Jubilate " - alunni del coro PdB,
alunni corso musicale
Orchestra "Incontro",

si ringraziano
:
la dirigente scolastica Nadia Vandi,
i docenti:
Stefania Benelli arte, Alessandro Bottai violino. Cristiana Cacioppa lettere, Cristina Comirato lettere, Gioacchino Devanna arte. Maria Cristina Ottavi musica, Claudio Sanchioni clarinetto, Giorgio Santi chitarra, Raffaella Sereni pianoforte, Anna Tangocci lettere.

Il filo conduttore di questo pomeriggio insieme è la scuola nel corso dei 150 anni che sono passati da quando siamo diventati una sola nazione. Si è pensato di ripercorrere la storia d'Italia attraverso tre momenti della scuola italiana. Il primo ci riporta agli ultimi anni del 1800.
I maestri pochi e poco preparati, le scuole in locali improvvisati ma tant'è, ci si doveva accontentare, si era solo al principio e lo Stato unitario aveva tanti altri problemi, figuriamoci se poteva pensare ai suoi cittadini più giovani. Il secondo momento si raggiunge dopo un salto temporale di quasi cento anni. Siamo negli anni sessanta del secolo scorso alla scuola di Barbiana. L'idea che don Milani aveva della scuola era alta: non c'erano vacanze, non c'erano ricreazioni, si studiava per dieci ore al giorno estate e inverno. Ma il fine era importante: si doveva dare una occasione a tutti, soprattutto ai più poveri e agli esclusi. Don Milani ha fatto riflettere una nazione intera sulla necessità di rendere veramente aperta a tutti la scuola, cercando di realizzare in pieno l'articolo 34 della Costituzione italiana. Nel terzo intervento si prova a tracciare una strada per il futuro: il fine ultimo della scuola è fornire cibo per le anime e per le menti dei ragazzi che ci vengono affidati. Ogni giorno ci si prova, non sempre ci si riesce, ma si continua perché il fine è alto: dare forma agli uomini di domani.
Organizzazione: Cristina Comirato, Francesco Damiani, Claudio Sanchioni, Giorgio Santi.


Fonte: Scuola Media Pian del Bruscolo
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it