WebMail

24 Gennaio 2018 - 04:36

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
12/09/2011 homepage  
AVANTI: NENCINI SCRIVE AI DIRETTORI, RACCONTATE LA VERITA'
Anche alla nostra redazione è giunta la lettera aperta ed indignata che il Segretario del Partito Socialista Italiano, Riccardo Nencini, ha inviato ai direttori dei quotidiani italiani e delle TV, affinché venga detta la verità sulla vicenda dell”Avanti” alla luce degli ultimi sviluppi giudiziari che vedono al centro Valter Lavitola.

Con piacere la pubblichiamo integralmente con la speranza che i nostri lettori sappiano distinguere qual è il vero organo di informazione del Partito Socialista Italiano, visto che i mass media non hanno mai voluto chiarire la questione.


Paghiamo colpe che non sono di nessuno dei nostri padri – scrive Nencini - ma di un millantatore che ha pensato, mettendo una L ed un apostrofo, di entrare nel pantheon dei direttori del più antico giornale della sinistra italiana. Assieme a Costa, Nenni, Pertini, Lombardi. Fin dalla mia elezione a segretario del PSI, nell'estate del 2008, ho lavorato con impegno per restituire ai socialisti un pezzo importante della loro identità, riportando in vita sia l'*Avanti! *(senza articolo, come è sempre stato, ed in edizione settimanale) che Mondoperaio. In questo difficile percorso mi sono
imbattuto nel binario parallelo sul quale Lavitola e i suoi hanno scorrazzato per quasi due decenni con scaltrezza e con una condotta da pirati abbondantemente ripagata dal finanziamento pubblico all'editoria. Ne sono esempio gli oltre due milioni e mezzo di euro ottenuti nel 2009. Continuerò a lottare in ogni sede - conclude Nencini - e con ogni strumento a mia disposizione perché venga resa verità e giustizia
.


Da www.wikipedia.org riportiamo le seguenti notizie:

L'Avanti!
Nel dicembre 1996 esce il quotidiano L'Avanti!. Proprietaria ed editrice è la cooperativa giornalistica International press di Valter Lavitola. Il primo direttore è stato Sergio De Gregorio, poi passato all'IDV. Per difficoltà economiche chiude poco dopo.
Il 16 gennaio 2003 riprende le pubblicazioni sotto la direzione dello stesso Lavitola e come foglio (4 pagine) «liberalsocialista» degli ex PSI di Forza Italia, come Fabrizio Cicchitto (che lo ha fortemente voluto), Paolo Guzzanti, Renato Brunetta, Gianni Baget Bozzo. L'editore-direttore era però vicino al Nuovo Psi di Gianni De Michelis. Dall'8 marzo 2006 è divenuto un «quotidiano socialista». Il direttore responsabile è ancora Valter Lavitola.
Nel settembre 2011 Lavitola viene indagato nell'ambito di un'inchiesta della procura di Napoli su una estorsione a Berlusconi, insieme all'imprenditore Giampaolo Tarantini. A seguito di ordine di arresto di Lavitola da parte del Tribunale di Napoli, l'ordine dei giornalisti lo radia. Valter Lavitola é all'estero e non rientra in Italia alla notizia dell'arresto quindi, per la Giustizia Italiana risulta latitante.


Avanti! della domenica
Nel 1998 nasce l'Avanti! della domenica come organo dei Socialisti Democratici Italiani (SDI), diretto da Carlo Correr. che cessa le pubblicazioni nel 2006 e le riprende a gennaio del 2010 (direttore responsabile Dario Alberto Caprio) come organo ufficiale del PSI (erede dello SDI) aderente all'Internazionale socialista e al Partito socialista europeo. Sul settimanale socialista scrivono e collaborono i massimi dirigenti socialisti come Riccardo Nencini, Marco Di Lello, Roberto Biscardini, Luigi Iorio, Angelo Sollazzo e figure storiche come Ugo Intini e Antonio Ghirelli.

In conclusione e una volta per tutte, l'unico erede del quotidiano glorioso del Partito Socialista Italiano "Avanti!" è oggi "Avanti! della domenica" senza la L iniziale.

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it