WebMail

15 Luglio 2018 - 23:20

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
18/08/2012 homepage  
Circolo Nuova Italia “Pian del Bruscolo”
Riceviamo e pubblichiamo il seguente articolo inviatoci dal Circolo Nuova Italia “Pian del Bruscolo” sulla questione del Consorzio di Bonifica.


LA NUOVA ITALIA SUL CONSORZIO DI BONIFICA: “UN DISASTRO ANNUNCIATO.”
Doveva essere un commissario straordinario, l’avv. Netti di Macerata, nominato dalla Regione perché ci si accorgesse della situazione disastrosa nella quale versava da almeno 10 anni l’ente di bonifica che ha, come competenza, la gestione della diga di Mercatale e del sistema irriguo della valle del Foglia. In carica dal 14 maggio, l’avv. Netti, già commissario risanatore di altri consorzi di bonifica (Macerata e Perugia), ha dato prova di efficientismo, attivandosi sul piano tecnico ed amministrativo, scoprendo quindi perdite non solo nelle condotte irrigue ma, come ci ha voluto far sapere, anche nelle contabilità. A mezzo stampa più volte nel corso degli anni, erano stati denunciati dai gruppi di minoranza di centro-destra dei comuni della Bassa val del Foglia, i comportamenti assurdi ed arroganti del direttivo presieduto dal prof. Persici di Urbino, molto vicino alla Sinistra locale, che ha avuto come direttore responsabile Ilario Giacomucci. Guarda caso all’arrivo dell’avv. Netti, il direttore ha dato le dimissioni forse per evitare il licenziamento. Di chi sono quindi le responsabilità di questa gestione disastrosa ? In questi giorni, l’avv. Netti, fa sapere che pone dei dubbi anche sulla legittimità dell’atto di vendita del palazzo di vetro di P.le Matteotti!! La domanda sorge spontanea: ma quei 3 milioni e settecentomila euro ricavati pochi anni fa, non sono riusciti a risollevare le casse dell’ente? Di tutto questo ed altro che uscirà dalle indagini del commissario straordinario, le associazioni agricole, gli enti locali e soprattutto il PD, partito di maggioranza hanno sempre ignorato la gravità della situazione, oltre ad aver sempre avversato lo svuotamento dei fanghi della diga sulla spinta di frange di estremo e strumentale ambientalismo: oggi ci si accorge che manca l’acqua, non solo per l’agricoltura ma anche per uso civile. E doveva venire un avvocato da Macerata a dircelo ? Benvenuto fra noi avv. Netti ma signori del PD di Pesaro e Urbino cosi “orgogliosi di vivere qui”, questa è tutt’altro che una provincia felice!!

Circolo Nuova Italia “Pian del Bruscolo”


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it