WebMail

20 Aprile 2018 - 14:44

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
06/10/2012 homepage  
Valsamoggia, esempio da seguire
Ci è giunto un articolo da parte dell’ex sindaco di Colbordolo, Flavio Fabi, che esprime le sue riflessioni sulla questione della fusione dei Comuni, prendendo lo spunto da quanto il quotidiano Repubblica ha pubblicato il 28 settembre scorso sulla Valsamoggia. Lo pubblichiamo integralmente perché si inserisce nel dibattito che da tempo si è aperto e che abbiamo già trattato nel nostro sito.
Leggendo l’articolo pubblicato sulla Repubblica del 28/09/2012 dal titolo “ Valsamoggia , 2su 3 dicono sì” si analizza il sondaggio effettuato dalla SWGdove viene messo in evidenza che ben 2 cittadini su 3 hanno accolto con favore la fusione dei 5 comuni di quella zona che come già detto altre volte è molto simile alla realtà della nostra Unione dei Comuni di Pian del Bruscolo.
La novità che emerge da questo sondaggio è nelle risposte dei comuni cittadini in cui vedono in questo strumento di fusione un’opportunità per poter far crescere il territorio, specialmente in un momento di crisi come oggi.
L’altro punto fondamentale è la possibilità di avere nuove e cospicue risorse economiche, che i singoli comuni non potrebbero avere.
Da questi due punti possiamo fare una profonda riflessione su cosa vogliamo per il nostro territorio. E’ ormai evidente che il nostro territorio sta soffrendo la crisi economica forse come mai nel passato. Le nostre aree industriali sono desolatamente sempre più prive di aziende, il nostro tessuto economico e sociale sta subendo un arretramento molto marcato.
Quali possono essere le risposte per poter rilanciare un territorio che fino a pochi anni fa era considerato uno dei fiori all’occhiello della Provincia di Pesaro e Urbino?
Sicuramente non le politiche singole di piccoli comuni, qui ci vuole una risposta corale, forte, di strategia sul territorio a lungo raggio e tempo. I piccoli comuni da noi abitati non hanno più la forza sia politica che economica per affrontare tale tema.
E allora iniziamo a pensare che unire i nostri comuni, che oggi fanno parte dell’Unione , può diventare un’opportunità per uscire dalla crisi economica che attanaglia anche il nostro territorio, che come dimostrato dallo studio effettuato dall’Unione della Valsamoggia, si può risparmiare in diversi settori primo fra tutti quello sui cosiddetti “costi della politica” ma quello che a me interessa di più, avere maggiori risorse statali, regionali ed europee per poter rilanciare il nostro tessuto economico e quindi il territorio nel suo insieme.
La fusione dei comuni è ormai già disciplinata e finanziata nei vari decreti che ha varato il Governo Monti, lo stesso PD con i suoi massimi esponenti Bersani e Renzi, che si sfideranno alle primarie per le prossime elezioni nazionali, prevedono nei loro programmi la riduzione dei Comuni con forme di aggregazione quali Unioni e fusioni. Lo stesso centro destra in alcuni suoi esponenti nazionali parla dello stesso tema.
Ed allora credo sia arrivato il momento che anche tutte le forze politiche inizino ad affrontare il tema senza pregiudizi e che per primi debbano essere i partiti che sono oggi al governo delle Amministrazioni Comunali dell’Unione dei Comuni primo fra tutti Il Partito Democratico. Nella Valsamoggia è stato proprio il Partito Democratico della provincia di Bologna ad affidare ad SWG di realizzare il sondaggio fra i cittadini. Non mi aspetto tanto ma che almeno si inizi a discutere seriamente sul tema esprimendo le loro intenzioni sul tema e formulando proposte concrete. Ovviamente l’invito è rivolto a tutte le forze politiche. Se vogliamo sconfiggere “l’antipolitica” è la politica che deve uscire, stare tra la gente e soprattutto formulare le proposte ed i progetti per governare il territorio con una visione futura e non giornaliera.
Il ruolo importante che può svolgere la nostra associazione “Un comune per Pian del Bruscolo” sarà quello di fulcro per questa discussione. Coordinare e raccogliere le varie istanze e cercare di aggiungerne, eventualmente, di nuove.
Spero che questo nuovo articolo uscito su Repubblica sul tema della fusione dei comuni possa smuovere le coscienze di molti amministratori, politici e soprattutto cittadini, il tutto per un rilancio del nostro territorio per poter garantire un futuro per le nuove generazioni.

Flavio Fabi


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it