WebMail

21 Ottobre 2018 - 01:24

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
10/10/2012 homepage  
Nuovo dirigente all’Istituto Comprensivo Statale Pian del Bruscolo
Con l’inizio dell’anno scolastico 2012-2013 gli Istituti scolastici dell’Unione Pian del Bruscolo hanno registrato alcuni cambiamenti, soprattutto a livello dirigenziale. Così abbiamo pensato di presentare ai nostri lettori questi nuovi personaggi che, per almeno tre anni, dovranno dirigerli.
Il Prof. Roberto Lisotti, nuovo dirigente dell’Istituto Pian del Bruscolo, proviene dal mondo della scuola in quanto per 17 anni ha ricoperto diversi incarichi presso il Liceo Scientifico di Pesaro. Dopo un lungo periodo, nel quale è stato Collaboratore del Preside, ha ricoperto per 3 anni l’incarico di Vicepreside con il Capo d’Istituto prof. Ferretti e per altri 2 anni con il prof. Rossini. Dopo aver vinto il concorso per dirigenti scolastici ha dovuto scegliere la sede e, fra le più disparate, ha scelto l’Istituto di Pian del Bruscolo.
In un breve incontro, durante il quale si è dimostrato disponibile al dialogo e stimolato dalla nuova situazione, ci ha presentato la realtà in cui si trova ad operare.
Si tratta di un Istituto Comprensivo con 3 scuole dell’infanzia, 2 primarie e una secondaria di 1° grado (media) per un totale di circa 1400 alunni. La scuola opera su un territorio sovracomunale in quanto gli alunni provengono dai comuni di Colbordolo, Sant’Angelo in Lizzola e Tavullia per cui si tratta di tenere i contatti con tre amministrazioni diverse e con l’Unione dei Comuni. I rapporti con gli enti locali, frequenti e costanti, sono improntati alla collaborazione più stretta possibile, poiché le esigenze dell’Istituto, sia strutturali che di funzionamento, sono rilevanti e richiedono una disponibilità reciproca.
I rapporti con gli altri due Istituti presenti nel territorio di Pian del Bruscolo sono buoni, anche se per il momento solamente informali in quanto due dei tre dirigenti sono appunto nuovi. Vi è però in tutti la disponibilità a continuare il rapporto esistente da tempo, formalizzando la costituzione in rete dei tre Istituti.
Per quanto riguarda la componente docente, il prof. Lisotti è convinto che tutti gli insegnanti siano ben preparati ed impegnati, affinché la loro opera educativa risulti positiva in un ambiente particolarmente difficile. Molte famiglie, infatti, provengono da altre realtà geografiche, da altre esperienze culturali e quindi l’integrazione, sia degli adulti che degli alunni, è il problema più acuto. I docenti comunque sono impegnati ad agevolare l’integrazione, utilizzando i più svariati accorgimenti per valorizzare le diversità geografiche, culturali e religiose al fine di arricchire la personalità di ogni alunno. Nell’attuale momento di difficoltà, di crisi economica e sociale, la scuola sta cercando di aprirsi sempre più al territorio, per agevolare le famiglie e, proprio con questo obiettivo, sta prendendo delle iniziative.
L’orario di apertura dell’edificio si è prolungato fino alle ore 18:45, permettendo così a quelle famiglie che sono impegnate nel lavoro di poter contare sulla scuola come luogo di formazione; si sta cercando di agevolare le famiglie più disagiate, o comunque coloro che non sono in grado di acquistare libri nuovi, con l’utilizzo di libri in comodato d’uso offerti da quei genitori i cui figli non utilizzino più determinati testi. Insomma di fronte alla crisi che diventa sempre più difficile, di fronte ai finanziamenti governativi che sono sempre di meno, la scuola sta cercando di operare nel migliore dei modi, utilizzando i contributi delle amministrazioni locali e i contributi volontari delle famiglie per gestire un Istituto così complesso come questo di Pian del Bruscolo.
La sfida che il Preside Lisotti si appresta ad affrontare è nello stesso tempo impegnativa e stimolante ed anche se l’esperienza attuale è diversa da quella effettuata in un Istituto superiore come il Liceo Scientifico è tuttavia identica per quanto riguarda l’aspetto organizzativo e didattico, per cui si sente pronto ad affrontarla.

Per quanto riguarda i progetti didattici, l’Istituto sta approntando tutta una serie di iniziative che in un secondo momento presenteremo ai nostri lettori.

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it