WebMail

19 Ottobre 2018 - 15:13

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
22/02/2013 homepage  
Riccardo Nencini e Camilla Fabbri chiudono la campagna elettorale per il PD
Oggi alle ore 17,00, nel Salone Nobile di Palazzo Gradari a Pesaro, Riccardo Nencini (Segretario Nazionale del PSI) e Camilla Fabbri (Segretaria CNA Pesaro), entrambi candidati al Senato nelle liste del PD hanno chiuso la campagna elettorale con un incontro pubblico col mondo della cultura cittadina.
Alla manifestazione hanno partecipato i vertici del PSI marchigiano: oltre al Segretario Regionale Vita, era presente anche il Consigliere Regionale Moreno Pieroni, l’Assessore provinciale Massimo Seri e diversi segretari di sezione.
L’incontro è stato introdotto dal Segretario della Federazione del PSI provinciale Gaetano Vergari il quale poi ha ceduto la parola all’Assessore alla cultura del Comune di Pesaro Gloriana Gambini . Successivamente la parola è passata alla candidata Camilla Fabbri e quindi a Riccardo Nencini.
Tutti hanno posto l’accento sull’importanza del voto che i cittadini sono chiamati ad esprimere il 24 e 25 prossimi in quanto si tratta di un passaggio importantissimo per i destini dell’Italia. La posta in gioco è altissima: la governabilità del paese, la ripresa economica, le riforme indispensabili per trasformare l’Italia in un paese moderno in cui il lavoro, la cultura, la solidarietà e l’equità siano al primo posto.
Con il voto i cittadini, da una parte, dovranno sconfiggere il populismo, la demagogia, le promesse facili e irrealizzabili, dall’altra dare fiducia alla coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” per ridare speranza di cambiamento al popolo italiano.
Uno degli aspetti che potrà contribuire alla rinascita del paese è proprio la cultura che dovrà diventare fulcro della crescita, dell’innovazione e dell’occupazione. L’Italia è il paese a più alto indice di beni culturali di ogni tipo, è il “bel paese” come veniva chiamato una volta per le sue bellezze paesaggistiche e dunque se tutto ciò venisse utilizzato al meglio potrebbe creare numerosi posti di lavoro. Si tratta di investire nella cultura, nella scuola, nelle università, nella ricerca, nella salvaguardia e nel restauro delle opere d’arte, ricercando la collaborazione del privato, delle industrie attraverso agevolazioni di vario genere. Si dovrà valorizzare le capacità, far emergere tutte le potenzialità e la creatività delle giovani generazioni alle quali bisognerà dare un futuro migliore.
Vedi foto in Photo Album

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it