WebMail

23 Gennaio 2018 - 08:51

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
22/05/2013 homepage  
Anche Matteo Ricci spinge per la fusione dei Comuni
Qualche giorno fa, e precisamente il 15 maggio, scrivevo su questo stesso sito l’articolo “La fusione dei Comuni: prospettiva futura obbligata” proprio perché nella situazione economica, politica e sociale in cui versa il Paese l’unica via alla salvezza dei piccoli comuni è la fusione.

Proprio oggi su Il Messaggero è comparsa una intervista del Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Matteo Ricci,in cui sostiene che: Spingerò perché l’esempio dei 3 Comuni anconetani venga seguito e replicato anche nel nostro territorio: già ci sono dibattiti in corso sia a Pian del Bruscolo, sia nel Montefeltro. Un passo importante e netto è stato fatto dalla Conferenza delle autonomie locali: con le Province che saranno più deboli, se non vogliamo indebolire i territori abbiamo bisogno di Comuni più forti.
Non si vuole qui far polemica con nessuno, ma viene spontaneo pensare: “Finalmente ci si accorge che a Pian del Bruscolo si dibatte sulla questione del Comune Unico”. E’ da anni che cerchiamo in tutti i modi, con il sito www.cittafuturainfo, con manifesti, assemblee, con l’Associazione “Un Comune per Pian del Bruscolo”, di convincere le Amministrazioni comunali, i partiti, l’opinione pubblica, che spesso viene condizionata proprio dagli stessi partiti locali, ad abbracciare l’idea della creazione di un Comune Unico a Pian del Bruscolo con motivazioni quanto mai evidenti.
Ora, se questa presa di coscienza da parte del Presidente della Provincia fosse stata assunta a suo tempo dalle Amministrazione e forze politiche locali e provinciali forse già avremmo avuto il Comune Unico di Pian del Bruscolo. Ma tant’è.
Nella Conferenza delle autonomie il Presidente della Provincia aveva presentato una proposta, approvata poi dall’assemblea, nella quale erano contemplate tre forme di associazionismo per razionalizzare i costi di gestione dei servizi comunali: convenzioni, unioni e fusioni.
Nella nostra zona le prime due soluzioni sono state sperimentate, nel complesso, con esito positivo , ma ora la situazione economica dei Comuni è piuttosto cambiata e per superare lo spettro dei continui tagli da parte dello Stato l’unica via da seguire è la fusione.
L’importante ora è che il Presidente Ricci convinca i più riottosi, all’interno e all’esterno del suo partito, ad accelerare tale processo, pena la decadenza e l’impoverimento dei nostri territori.

Leggi l’intervista aprendo il documento allegato in formato Pdf

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it