WebMail

21 Ottobre 2018 - 01:40

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
09/06/2013 homepage  
Pian del Bruscolo: Dall’Unione alla fusione dei Comuni.
La realtà delle Marche e dell’Emilia Romagna
Il Partito Democratico della Bassa Val del Foglia organizza per venerdì 14 giugno 2013, alle ore 21:00, presso la Sala Consiliare dell’Unione Pian del Bruscolo, strada Pian Mauro 47, Tavullia, un dibattito sul tema “Dall’Unione alla fusione dei Comuni”.

Interverranno:
- Palmiro Ucchielli, Segretario Regionale PD Marche
- Antonio Canzian, Vice Presidente Regione Marche
- Vittoriano Solazzi, Presidente Consiglio Regionale Marche
- Enzo Giancarli, Presidente IVa Commissione Consiliare Regione Marche
- Gino Traversini, Componente Ia Commissione Consiliare Regione Marche
- Simonetta Saliera, Vice Presidente Regione Emilia Romagna
- Oriano Giovanelli, Presidente Forum PD Pubblica Amministrazione
- Gianni Diamantini, Sindaco Comune di Monterado (AN)
- Fausto Conigli, Sindaco Comune di Ripe(AN)
- Massimo Lorenzetti, Sindaco Comune di Castel Colonna (AN)
- I Sindaci della Bassa Val del Foglia
Il dibattito sarà moderato da Luca Del Moro, coordinatore PD Zona Bassa Val del Foglia.
Chiaramente, oltre a darne notizia, il dibattito sulla questione del Comune Unico ci interessa in modo particolare perché, forse, le iniziative che sono state prese in questi ultimi anni dal Circolo Culturale “Città Futura” e dall’Associazione “Un comune per Pian del Bruscolo”, hanno finalmente messo in moto ciò che ci si aspettava da tanto tempo: una iniziativa da parte del partito di maggioranza relativa che governa da sempre i cinque comuni della Bassa Val del Foglia.
Crediamo, quindi, che l’obiettivo principale, quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e di coinvolgere le forze politiche presenti sul territorio, sia stato raggiunto e che finalmente tutte le forze politiche, in primo luogo il PD, pongano al centro del loro progetto politico la questione della fusione dei Comuni di Pian del Bruscolo.
Il 21.03.2011 a Montelabbate, il Coordinatore di zona del PD Luca del Moro , aprendo l’assemblea pubblica sul tema “Industria:crisi,tagli e proposte” esprimeva il suo pensiero sul Comune Unico. Si diceva favorevole alla costituzione di un Comune Unico, ma solamente dopo tutta una serie di realizzazioni: dalla Casa di riposo per anziani, al Centro della Protezione civile, dal Polo della sicurezza al centro di aggregazione intercomunale, dall’ampliamento e potenziamento del Polo Sanitario fino a tutta una serie di Musei .
Tale impostazione, come del resto abbiamo fatto notare sin da allora, non avrebbe accelerato il processo di fusione, anzi l’avrebbe rallentato in quanto ogni Comune avrebbe preteso di realizzare sul proprio territorio le strutture e le opere necessarie, alimentandone così i contrasti e le incomprensioni . In effetti, dopo due anni, ci troviamo nelle stesse condizioni con l’Unione dei Comuni Pian del Bruscolo ancora incerta nella strada da percorrere, mentre altre realtà simili alla nostra, come quelle dell’anconetano e dell’Emilia Romagna, hanno già avviato da tempo la procedura per la fusione fra Comuni di uno stesso bacino.
In questi anni, mentre tutto veniva stravolto dalla crisi economico-finanziaria e i piccoli comuni vedevano diminuire sempre più la propria capacità gestionale, sia per i tagli subiti da parte del governo, sia anche per gli oneri di urbanizzazione che non sono più entrati nelle casse comunali vista la crisi dell’edilizia, la politica è mancata completamente così come la spinta propulsiva delle attuali amministrazioni comunali e così il progetto del Comune Unico si è arenato sempre più in un nulla di fatto.
Bene ha fatto l’organizzazione ad invitare i tre sindaci dei Comuni di Monterado, Ripe e Castel Colonna che hanno già avviato la procedura di fusione oltre al Vice Presidente della Regione Emilia Romagna, dove i Comuni della Valsamoggia si sono espressi, attraverso un referendum, in modo favorevole alla fusione.
Crediamo che non ci sia più tempo da perdere se si vuole che un intero territorio come quello di Pian del Bruscolo, una volta fiore all’occhiello della Provincia , riprenda il suo sviluppo e dia speranza alle nuove generazioni . Solo con la fusione dei Comuni si potrà superare il patto di stabilità, si potrà accedere a finanziamenti regionali, statali ed europei , permettendo così la realizzazione di quelle strutture che il coordinatore di zona del PD Luca del Moro ritiene indispensabili.
Si spera che dall’incontro scaturisca la ferma volontà di giungere finalmente al Comune Unico e che sia la prima tappa della campagna elettorale per le amministrative del prossimo anno con l’implicita determinazione del PD a candidare sindaci ed amministratori che credano nella Fusione dei Comuni.

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it