WebMail

18 Giugno 2018 - 22:35

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
16/01/2018 homepage  
Città di Vallefoglia:
vivere sotto una nuova luce, da oggi è possibile con un forte contenimento energetico!

Con l’inizio dei lavori previsti dalla “Convenzione Consip Servizio Luce 3” per le frazioni di Montecchio, Apsella e Sant’Angelo in Lizzola, l’Amministrazione Comunale di Vallefoglia ha completato nel corso dell’anno appena trascorso il percorso di ammodernamento ed efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione nel territorio comunale.
Tali lavori prevedono nelle succitate frazioni la sostituzione di quasi 800 punti luce con lampade a LED che daranno una nuova illuminazione ai centri abitati e la sostituzione ed il rifacimento di linee elettriche e quadri elettrici vetusti e/o obsoleti. Sempre nei cinque anni di durata della convenzione Consip la società affidataria provvederà al pagamento delle bollette e alla manutenzione ordinaria preventiva degli impianti consistente nel cambio delle lampade e nella pulizia degli apparecchi di illuminazione, per un totale dell’investimento pari ad € 1.542.426,60.
Tali interventi si vanno così ad aggiungersi a quelli già iniziati in precedenza nelle restanti parti del territorio ed in particolare in quello dell’ex Comune di Colbordolo nel quale, aderendo alla precedente “Convenzione Consip Servizio Luce 2” è stato possibile ottimizzare i consumi energetici attraverso la riqualificazione tecnologica degli impianti esistenti e l’impiego di altre tecnologie invece del LED. Sono stati infatti installati n. 10 nuovi apparecchi di illuminazione con sorgente luminosa SAP (Al Sodio Alta Pressione) ed equipaggiati con ballast biregime, sostituiti 158 di apparecchi di illuminazione con sorgenti luminose SAP ed equipaggiati con ballast biregime, mentre su ben 532 apparecchi esistenti è stato effettuato un adeguamento tecnologico comprendente la sostituzione dell’alimentatore esistente con nuovo alimentatore biregime, completo di nuova lampada a scarica; inoltre le lampade ai vapori di mercurio ormai obsolete sono passate da 299 alle attuali 16.
Anche in questo caso è previsto a carico della ditta affidataria il pagamento delle bollette e la manutenzione ordinaria preventiva degli impianti di pubblica illuminazione, per un totale dell’investimento della durata di 9 anni di circa € 2.000.000,00.
I nuovi impianti così ammodernati porteranno ad una riduzione dei consumi energetici che si tradurranno a fine delle convenzioni in essere anche in un risparmio economico tanto sui costi di gestione che su quelli di manutenzione.
Attraverso tale nuova gestione degli impianti di pubblica illuminazione ci si propone inoltre di offrire un servizio all’avanguardia anche per quel che riguarda la funzionalità verso i cittadini che potranno rivolgersi direttamente ad un numero verde attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per segnalare guasti o malfunzionamenti del lampioni.


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it