WebMail

15 Agosto 2022 - 09:02

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
30/06/2022 homepage  
Micaela Vitri:
“Mobilitati anche i Consigli regionali perché lo Ius Scholae sia una riforma bipartisan”


Siamo impegnati al fianco dei sindaci e di tutti gli amministratori riformisti di Ali per arrivare all’approvazione dello Ius Scholae - evidenzia Micaela Vitri come responsabile nazionale Diritti Civili Ali e consigliera regionale Marche.
Una battaglia di civiltà sostenuta anche da Save the children - spiega Vitri - che chiede al Parlamento un atto di responsabilità, visto che in Italia ci sono 877 mila studenti, cioè il 10,3% del totale senza cittadinanza italiana, di cui il 6,8% nati nel nostro paese.
La negazione della cittadinanza comporta limitazioni negli spostamenti e nella pratica di sport agonistici, maggiore subalternità e precarietà nel mercato del lavoro e nei confronti del welfare, l’esclusione del diritto di voto, minori possibilità formative scolastiche o extrascolastiche dei propri coetanei con cittadinanza italiana.
Per questo ho voluto depositare una mozione in Consiglio regionale, già lo scorso 23 giugno, che impegna la Giunta a sviluppare iniziative di pressione politica nei confronti del Parlamento, affinché l’iter di riforma della cittadinanza si concluda positivamente entro questa legislatura.
Va garantita la parità ai bambini e alle bambine nati in Italia e una piena condivisione dei diritti e delle opportunità dei loro coetanei, per assicurare che si sentano pienamente cittadini della comunità in cui crescono.
Nelle prossime settimane
- conclude Vitri- lanceremo una campagna di presidi nelle piazze, perché serve cooperazione tra Amministrazioni e gli attori della cittadinanza attiva con coloro che nelle comunità locali sono impegnati nel perseguimento dell’approvazione della legge Ius Scholae.

Fonte: Micaela Vitri
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it