WebMail

20 Settembre 2018 - 20:22

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
10/11/2012 homepage  
Consiglio Comunale del 29.10.2012
Eccoci al consueto appuntamento con l’Assessore Urbano Urbinati, che ci ha inviato il resoconto del Consiglio Comunale del 29 scorso. Ancora una volta, come già fatto in passato, ci corre l’obbligo di ringraziare l’Assessore per la sua puntuale e precisa cronaca di quanto avviene nel Consiglio Comunale di Sant’Angelo in Lizzola, riportando integralmente il suo intervento.

La seduta di consiglio del 29.10.2012 si è svolta come al solito in modo pacifico, offrendo peraltro, alcuni importanti punti di discussione sul tema ricorrente della gestione del’Unione dei Comuni di Pian del Bruscolo. Il consiglio si è, infatti, chiuso con la discussione sulla mozione presentata dal sindaco Guido Formica relativa ai destini dei comuni compresi nell’unione alla luce anche della risistemazione delle province, che non avranno più organi eletti direttamente dai cittadini, ma, altresì, di rappresentanza dei comuni della provincia, creando di fatto una unione dei comuni.
La discussione ha visto gli interventi, anche se non era previsto il dibattito, di Pedini,Tiboni e Torcolacci. La votazione, su richiesta del presentatore della mozione, è stata rimandata al prossimo consiglio.
In precedenza si era già parlato di unione, affrontando il punto riguardante il rinnovo della convenzione di avvocatura pubblica con il comune di Gabicce.
Il consigliere Tiboni ha esternato il suo dissenso (e della minoranza) per una vicenda che non vede, una volta di più, il coinvolgimento dell’unione. Si imputa cioè all’amministrazione di non fare abbastanza per non coinvolgere tutti i comuni, e non solo Monteciccardo, nel dotarsi di un proprio organismo.
La risposta è venuta dal sindaco, che ha messo in evidenza come la convenzione è stata nel corso degli anni proficua, come altri soggetti enti siano al pari nostro soddisfatti (vedi Cattolica), come altri soggetti possano in ogni momento subentrare.
L’unione era oggetto, ancora di più, per la proposta contenuta nel punto otto. Punto ove doveva essere affrontata la sostituzione del rappresentante della minoranza all’unione (Pedini Roberto), dimessosi come si sa con tutti gli altri membri di minoranza. La votazione non si è tenuta, non avendo la minoranza, coerentemente, ritenuto opportuno ritirare le schede.
Si era prima discusso di I.M.U. I punti 4 e 5 erano infatti dedicati al tema delle imposte sui fabbricati e terreni. E’ stato approvato un nuovo regolamento, visti gli aggiustamenti postumi del governo, con rettifiche sulle aliquote e detrazioni, senza cambiare in sostanza la tassa.
Il consigliere Pedini è intervenuto mettendo in evidenza come la tassa sia iniqua, non considerando la virtuosità degli enti, senza distinzioni, si finisce infatti per pagare tutti la cattiva amministrazione di alcuni. Comunque, chi ritiene può prendere visione del regolamento definitivo nel sito del comune. La minoranza si è astenuta su questo punto.
Nel punto due era invece previsto il rinnovo della convezione con la Comunità Montana dell’Alto e Medio Metauro per la partecipazione, su nuove basi, alla gestione del centro socio educativo “Francesca” di Urbino. Alla convenzione partecipano anche i comuni di Colbordolo e Tavullia e la variazione, nella sostanza, è l’adeguamento delle tariffe, non essendoci più, per questa associazione, il sostegno tangibile della comunità montana.La relazione è stata presentata dall’assessore Gambini ed il voto è stato unanime.
Abbiamo anche ripresentato, con il punto 6 dell’ordine del giorno, un nuovo schema di gara, essendo andato deserto il primo tentativo, per l’affidamento del servizio di tesoreria. Questa volta chiediamo un servizio a costo zero ed allarghiamo la ricerca anche agli istituti presenti nei comuni vicini. Sarà difficile spuntarla poiché con la decisione del governo di far confluire sulla Banca d’Italia tutti i depositi degli enti locali viene meno la convenienza delle banche a fornire un servizio senza compenso. Comunque ci proviamo.
Con questo è tutto, a rileggerci presto.
Urbinati


Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it