WebMail

17 Dicembre 2018 - 20:38

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
13/01/2016 homepage  
Ricordo di Pietro Nenni
di Alberto Cudini

Sono passati ormai 35 anni da quel 1° gennaio 1980, quando l’On Pietro Nenni, Presidente del Partito Socialista Italiano, moriva, dopo aver trascorso l’intera vita dalla parte dei più deboli e a fianco della classe operaia, diventando uno dei protagonisti principali della nostra Repubblica.
E’ doveroso per uno come me, che ha completato i suoi studi universitari proprio con una tesi di laurea su di lui, ricordarlo e farlo conoscere alle giovani generazioni, perché tutta la sua vita, sin dalla più tenera età, non è stata altro che lotta per la giustizia sociale, la libertà, la democrazia.
Giancarlo Lunghi, della Fondazione Nenni, lo ricorda in questi termini:
Il 1° Gennaio 1980 moriva l'On. Pietro Nenni. La sua vita ha contraddistinto quasi novantanni di storia italiana,quella più vera, fatta di esigenze di giustizia,di libertà, di democrazia tesa alla realizzazione di un socialismo democratico dal volto umano. L'ultimo suo messaggio che ha voluto consegnare alle nuove generazioni è stato quello di perseverare, di non lasciarsi mai scoraggiare, di non accettare mai di essere sconfitti. Perchè chi non accetta di essere sconfitto, non è sconfitto e quindi può considerare il suo domani con maggiore serenità e fiducia. Del resto il suo ultimo articolo a fine anno 1979 dal titolo “ anno che va, anno che viene,l'alternativa di rinnovarsi o perire”con l'invito esplicito a rinnovarsi e battersi con determinazione per le proprie idee è un punto fermo al quale fare riferimento sopratutto anche oggi che viviamo in una società carente di valori e di ideali. Nenni ha dedicato la sua vita al servizio dei lavoratori e del paese, ha perso una figlia Vittoria ad Auschwitz, ha cercato di saldare la realtà con l’ideale, il presente con il futuro.La sua azione è stata sempre guidata dalla fedeltà ai suoi ideali ed è stato amato dai suoi amici e compagni e rispettato dagli avversari. Dobbiamo tornare all’insegnamento di Nenni che ha testimoniato con tutta la sua vita che la politica è missione, che è difficile farla con il sentimento pensa tu con il risentimento che cosa succede. Non possiamo chiedere a tutti noi di levarsi alla sua altezza, possiamo chiedere a tutti noi di non dimenticare il suo insegnamento………….

Per chi è interessato a conoscere la prima parte della sua vita, fino all’adesione al Partito Socialista Italiano, può consultare la mia tesi di Laurea: Pietro Nenni, dalla Democrazia Repubblicana al Socialismo, anno Accademico 1968-1969, che troverà nella parte destra della home.

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it