WebMail

21 Ottobre 2019 - 07:42

home cronaca sport sport g. giornali economia cultura messaggi links
Google
14/09/2019 homepage  
Fano:
Festa dei Socialisti

Ieri pomeriggio alle ore 17,00 nella stupenda Marina dei Cesari, in Via lungomare Mediterraneo 26 a Fano, si è inaugurata la Festa dei Socialisti che si protrarrà fino a domani 15 settembre 2019.
In un’atmosfera serena, a pochi passi dalle acque del porto, si sono ritrovati i socialisti non solo fanesi e della provincia di Pesaro e Urbino, ma di tutt’Italia perché la Festa è a carattere nazionale e lo sarà anche per i prossimi anni.
Il Direttivo Nazionale del partito ha scelto Fano come sede della manifestazione in quanto la città ha una grande tradizione socialista, il suo Sindaco Massimo Seri è stato da poco confermato alla guida del Comune, la città esprime anche un Consigliere regionale in Boris Rapa.
Pian piano la sala si è riempita di semplici iscritti al partito, di rappresentanti delle istituzioni, simpatizzanti, rappresentanti di altri partiti fino al momento in cui sono saliti sul palco le personalità incaricate dell’inaugurazione: Massimo Seri Sindaco di Fano, Mirco Pagnetti Segretario cittadino del PSI di Fano, Riccardo Pozzi Segretario Provinciale del PSI di Pesaro e Urbino, Maurizio Cionfrini Segretario Regionale del PSI Marche, Boris Rapa Consigliere regionale del PSI Marche, Moreno Pieroni Assessore regionale PSI Marche.
Dopo il taglio del nastro ognuno ha preso la parola per portare i saluti ai presenti, per esprimere riconoscenza a tutti i volontari che hanno organizzato la manifestazione e per riconfermare l’orgoglio di essere socialisti. Il Sindaco Massimo Seri, e a seguire tutti gli altri, hanno messo in evidenza la situazione politica attuale dopo la nascita del governo giallo-rosso costituito dal centro sinistra e dal Movimento 5 Stelle.
Il compito che il nuovo governo dovrà affrontare è enorme e molto difficile, ma se cercherà di dare una speranza nel domani piuttosto che paura e diffidenza, ottimismo piuttosto che ansia continua, soluzione dei problemi piuttosto che allarmismi e voce grossa contro l’Europa, si riuscirà a impedire alla destra più retriva di fare altri danni.
Il clou del pomeriggio giunge poco dopo quando il giornalista di Rai New, Giorgio Santelli, intervista il Segretario Nazionale del PSI Enzo Maraio e il Ministro della Sanità Roberto Speranza.
Durante il dibattito emergono facilmente le motivazioni per cui è nato il Governo Conte 2 in cui tutto il centro sinistra ha trovato un’alleanza con i Cinque Stelle.
Preferisco stare al governo con il Movimento 5 Stelle piuttosto che all’opposizione se la guida del Paese è nelle mani della destra sono le parole molto chiare del Ministro Speranza che vengono accolte calorosamente dal popolo socialista. E ancora: Il nostro avversario politico è la destra alleata con Le Pen e Orban. Cosa dovevamo fare, spianare la strada ai pieni poteri di Salvini?.
Mette, poi, in evidenza il fatto che, dopo diversi tentativi sin dal 2013 quando Bersani cercò di coinvolgere il Movimento 5 Stelle in una alleanza, finalmente oggi si realizza questo progetto che dovrà permettere al Paese un nuovo modo di intendere la politica. Intanto continua il ministro abbiamo chiuso la stagione dell’odio e della propaganda sulla pelle dei poveri cristi.
Sulla questione anche il Segretario Nazionale del PSI Enzo Maraio esprime il suo parere favorevole: i socialisti sostengono il nuovo governo senza chiedere poltrone o incarichi in cambio, ma si aspettano che i punti proposti e inseriti nel programma di governo vengano realizzati. Quindi il dibattito si sposta sui temi più importanti e quando il giornalista chiede al Ministro Speranza quale tipo di sanità ha in mente, la risposta è altrettanto chiara: Dobbiamo partire dall’articolo 32 della Costituzione che riconosce la sanità come un diritto fondamentale delle persone e nell’interesse della collettività…………Per me il sistema sanitario universale significa che se una persona sta male non conta quanti soldi ha, non conta la regione nella quale vive, non conta il colore della pelle, ma conta solo il sacrosanto diritto ad essere curato. E’ questo il principio che voglio difendere e lo farò con tutte le mie energie.
Queste parole, queste affermazioni vengono accolte calorosamente da tutti i presenti perché nel DNA dei socialisti c’è la solidarietà, la difesa degli ultimi, la giustizia sociale, l’accoglienza e l’umanità.
Vedi foto in Photo Album
Vedi locandina del Programma.......

Fonte:
 

Torna alle news della categoria "homepage"
Torna alla pagina delle news

Siti Web personalizzati di Euweb.it